News



15.12.16

III Rassegna Itinerari Letterari. Scrittori e Poeti dell'identità sarda


III Rassegna Itinerari Letterari. Scrittori e Poeti dell'identità sarda


26.12.13

Campagna Soci 2014 "la Casa Rosa"

…..Il 2013 è stato un anno particolare per la nostra Associazione, ricco di incontri ed eventi dedicati alla I rassegna "Itinerari letterari. Scrittori e Poeti dell'Identità Sarda." che si sono tenuti in numerosi Comuni della Sardegna e a Budapest presso il Palazzo Reale con una prestigiosa serata dedicata la Premio Nobel Grazia Deledda.

Il 2014 si aprirà con la II rassegna "Itinerari letterari. Scrittori e Poeti dell'Identità Sarda." dando particolare risalto ai protagonisti della letteratura regionale e ad autori internazionali che presentano delle affinità con gli scrittori della nostra Regione quali: Peppino Mereu così vicino al romanticismo di Baudelaire ed Heine, Grazia Deledda e le connessioni con le altre correnti letterarie italiane ed europee quali il Verismo e il Decadentismo, con altri autori della letteratura francese come Balzac e con la letteratura russa, in particolare Tolstoj.
Sempre nel 2014 si terrà un evento dedicato alla grande guerra presso Istituto Italiano di Cultura di Budapest che vedrà il coinvolgimento del Ministero Ungherese .

Dieci buoni motivi per iscriversi all’Associazione "La Casa Rosa"

Vi chiederete perchè iscriversi alla Associazione La Casa Rosa?

Ecco dieci buoni motivi:

1 costo irrisorio

2 momenti di aggregazione

3 continuo aggiornamento sugli sviluppi e iniziative dell’Associazione attraverso news letters ed email

4 parteciapazione ad eventi e manifestazioni come ospite o come protagonista

5 agevolazioni su lezioni individuali e/o di gruppo di musica e canto con i migliori maestri italiani

6 Opportunità per i nostri soci di esibirsi e fare esperienza in quanto organizziamo per loro concerti sia a livello regionale, sia nazionale ed internazionale

7 dialoghi direttamente con i maestri italiani

8 ti Confronti, dialoghi, approfondisci e conosci altre realtà e altri musicisti provenienti da tutto il mondo

9 stabilisci nuovi e spontanei contatti con appassionati della cultura

10 sconti sull'affitto di strumenti musicali e shops specializzati di settore (musica, librerie, cinema)

Con tutto ciò esistono almeno altre mille buone ragioni per iscriversi all’Associazione Socio Culturale “La Casa Rosa”, anzi, forse ogni suo socio te ne saprà indicare un’altra!

A presto

La Presidente


20.02.11

Dieci buoni motivi per iscriversi all’Associazione "La Casa Rosa"

Vi chiederete perchè iscriversi
alla Associazione La Casa Rosa?

Ecco dieci buoni motivi:

1 costo irrisorio

2 momenti di aggregazione

3 continuo aggiornamento sugli sviluppi e iniziative dell’Associazione attraverso news letters ed email

4 parteciapazione ad eventi e manifestazioni come partecipante o come protagonista

5 agevolazioni su lezioni individuali e/o di gruppo di musica e canto con i migliori maestri italiani

6 Opportunità per i nostri soci di esibirsi e fare esperienza in quanto organizziamo per loro concerti sia a livello regionale, sia nazionale ed estero

7 dialoghi direttamente con i maestri italiani

8 ti Confronti, dialoghi, approfondisci e conosci altre realtà e altri musicisti provenienti da tutto il mondo

9 stabilisci nuovi e spontanei contatti con appassionati della cultura

10 sconti sull'affitto di strumenti musicali e shops specializzati di settore (musica, librerie, cinema)
|

Con tutto ciò esistono almeno altre mille buone ragioni per iscriversi all’Associazione Socio Culturale “La Casa Rosa”, anzi, forse ogni suo socio te ne saprà indicare un’altra!


14.12.10

Female Entrepreneurship in Europe. The European Network of Female Entrepreneurship Ambassadors

L'8 dicembre a Brussels si è tenuta la conferenza delle Ambassadors con l'obiettivo di creare un confronto tra le imprenditrici selezionate dalle Nazioni d'Europa nel 2009 che con la Commissione Europea hanno contribuito alla creazione della Rete europea di ambasciatori dell'imprenditoria femminile. Un network il cui obiettivo è di coinvolgere imprenditrici di successo per propagandare tra le donne l'idea di creare una propria azienda. La seconda fase della Rete europea di ambasciatori dell'Imprenditoria femminile è stata inaugurata nell'ambito dell'evento di sensibilizzazione e di costituzione di reti organizzato congiuntamente dalla Commissione europea e dalla presidenza belga del Consiglio europeo. Il vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani, commissario responsabile per l'Industria e l'imprenditoria, ha affermato: "L'Europa ha bisogno delle sue piccole imprese. Il sostegno all'imprenditorialità femminile è essenziale per stimolare la crescita, poiché le potenzialità imprenditoriali delle donne non sono state ancora pienamente valorizzate. La nostra iniziativa svolgerà un ruolo importante per incoraggiare le donne a fare il grande salto e ad avviare una propria impresa, a tutto vantaggio per loro e per una ripresa economica sostenibile." Dagli studi è emerso che le donne in generale creano imprese più piccole ma relativamente più stabili. Esse sono inoltre ritenute più prudenti degli uomini e hanno una maggiore consapevolezza dei rischi di fallimento. Di conseguenza, le donne spesso si investono pienamente nell'attività imprenditoriale dopo un prolungato periodo di prova. Gli ambasciatori UE dell'imprenditoria femminile aiutano le donne a superare i loro dubbi e, raccontando le loro esperienze personali, si adoperano per incoraggiarle e ispirarle a diventare imprenditrici. La Rete europea di ambasciatori dell'imprenditoria femminile è stata inaugurata il 5 ottobre 2009. Circa 150 ambasciatori dell'imprenditoria femminile provenienti da dieci paesi europei (Danimarca, Francia, Germania, Islanda, Irlanda, Italia, Norvegia, Polonia, Slovacchia e Svezia) e selezionati mediante inviti a manifestazione di interesse pubblicati dalla Commissione, si sono riuniti per costituire la rete e presenziare alla cerimonia di inaugurazione.
In seguito a un secondo invito a manifestare interesse dodici nuovi paesi si sono uniti alla rete: Albania, Belgio, Croazia, Cipro, Grecia, Ungheria, Lussemburgo, Malta, Portogallo, Romania, Serbia e Regno Unito, portando a 250 il numero degli ambasciatori. Nell'occasione sono stati consegnati i diplomi ai nuovi ambasciatori.
Dall'avvio della Rete europea di ambasciatori dell'imprenditoria femminile gli Stati membri dell'UE si sono adoperati per promuovere l'imprenditorialità femminile. Si riportano qui di seguito alcuni esempi delle misure adottate:
- in Spagna sono stati avviati programmi di micro-credito, tutoraggio, consulenze e sovvenzioni rivolti alle imprenditrici;
- la Lettonia ha creato programmi specifici di tutoraggio;
- la Finlandia offre alle lavoratrici autonome micro-crediti e sostituzioni;
- l'Austria e i Paesi Bassi hanno presentato un programma imprenditoria per le donne che hanno bisogno di mettersi in aspettativa per maternità, questioni familiari o malattia;
- la Romania organizza giornate dell'imprenditoria femminile;
- il Regno Unito ha istituito un programma di ‘Ambasciatori dell'imprenditoria femminile' e il programma britannico "Flying Start" per incoraggiare lo spirito imprenditoriale tra le laureate.
Il prossimo passo della Rete europea di ambasciatori dell'imprenditoria femminile consisterà nel costituire nel 2011 una rete di tutoraggio per fornire alle imprenditrici un livello di sostegno maggiore.


23.11.10

Primo appuntamento Patriottismo e Romanticismo

Il 27 novembre alle ore 19.00 a Palazzo Regio si terrà il primo incontro della manifestazione "Patriottismo e Romanticismo" che inaugura un ciclo di incontri programmati per il 2010/2011 e attinenti alla ricorrenza dei 150 anni dall'Unità d'Italia. Una manifestazione che si distingue per la connotazione di carattere culturale e che vedrà la presenza del Presidente Graziano Milia, dell'Assessore al Turismo e alle Attività Produttive Piero Comandini, del Prefetto Giovanni Balsamo ed altre personalità del mondo associativo e accademico. Un evento che pone in evidenza il ruolo della cultura e degli illustri personaggi impegnati nelle arti letterarie, musicali, oltre che il ruolo femminile nell'Unità d'Italia, infatti in questo primo incontro esponenti del mondo accademico universitario: la Prof.ssa Sanjust della Facoltà di Letteratura e Filosofia di Cagliari, la Prof.ssa Colombo della Facoltà di Letteratura Francese di Verona e la Prof.ssa Toxiri Salis, si alterneranno con interessanti relazioni, si parlerà di Carducci, di Garibaldi, della Cristofori Piva, della Contessa Marie d'Agoult e della Principessa Belgioioso e dell'importante contributo dato da queste straordinarie personalità al Patriottismo italiano.
In linea con le finalità della Associazione La Casa Rosa, impegnata a valorizzare giovani artisti, la presenza della musica: durante la serata interverranno i musicisti del Karalis Bass Quartet, Robert Witt, Piero Nappi, Gianluca Pischedda e Simone Guarneri, che suoneranno brani attinenti alle tematiche trattate.


03.10.10

Secondo appuntamento Letteratura e Musica

Il 3 luglio l'Associazione Culturale La Casa Rosa in collaborazione con il Comune di Cagliari, ha organizzato, presso il Serch nel Palazzo Civico del Comune di Cagliari, una serata particolare "Letteratura e Musica". L'incontro dedicato al Futurismo in Sardegna con approfondimenti delle letture di brani tratti dai libri di Grazia Deledda, ha visto la presenza di illustri relatori: Giorgio Pellegrini Docente di Storia dell'Arte moderna e contemporanea, Duilio Caocci Docente di letteratura Sarda e letterature Regionali. Durante la serata il Duo Roberth Witt e Fabrizio Ferraro hanno suonato brani di Franz Schubert, Peter Tschaikowsky ed Enrique Granados. La manifestazione si è conclusa con un aperitivo offerto dalle Cantine di Dolianova e dalla Pasticceria Deidda.